Get Adobe Flash player

"Meticolosamente addestrato, un uomo, può diventare il migliore amico di un cane.  (Ford)

 

News24h

Anziano patteggia la pena...

Ha patteggiato la pena, l’84enne pensionato protagonista di un atroce caso di maltrattamento

Leggi tutto...

LAV: Sperimentazioni

“Sono state rese pubbliche le statistiche riguardanti il numero di animali usati per fini sperimentali nel 2015.

Leggi tutto...

Pasqualino...

Non ce l’ha fatta a sopravvivere Pasqualino, il cagnolino trovato

Leggi tutto...

Non solo Cinofilia

Sti nobili...

Un barone inglese invita un amico a trascorrere qualche giorno di vacanza nel proprio castello. 

Una mattina i due vanno a caccia ed il barone

Leggi tutto...

“Meticolosamente addestrato, l’uomo può diventare il miglior amico di un cane”.
Su questa semplice, ma significativa frase di Ford, nasce Conoscere il cane, una Associazione Sportiva Dilettantistica, unita da un obiettivo comune: il benessere dell’amico a quattro zampe.

Da anni lavoriamo con i nostri amici, spinti dalla passione, dall’amore e dalla voglia di cambiamento. Educatori, operatori di canili e soprattutto proprietari e amici più stretti dei nostri fedeli compagni, si sono uniti credendo fermamente possibile che le cose nell’ambito cinofilo possano finalmente mutare.

Tutti i giorni vediamo soffrire i nostri amici sia nei canili, che nella vita quotidiana.
Certo, alcune strutture sono ben gestite, ma rimangono pur sempre carceri d’innocenti abbandonati dai veri colpevoli. Nel quotidiano, non parliamo solo di persone che tengono i loro cani alla catena o in box più o meno grandi o li picchiano, ma anche persone che continuano a trattare il proprio amico come una macchina, un oggetto da gestire con ordini specifici, obbedienza e dominanza. Altri chiudono il proprio cane in gabbie dorate, scarpine, cappottini e collari preziosi, con la convinzione che la felicità del proprietario sia proporzionale a quella del cane.

Il nostro fedele amico non ha bisogno di un comandante di plotone, ma di un compagno con il quale relazionarsi e vivere condividendo tutti gli attimi che la vita riserva.
Imparare a capire cosa il cane vuole dirci, comprendendo prima di tutto che il suo linguaggio non è uguale al nostro, è l’inizio di una giusta ed equilibrata relazione che ci consentirà di vivere il nostro fedele amico a 360°, senza problemi in ogni situazione giornaliera.

La nostra missione è basata su tutto questo, lavorando con il metodo “Cognitivo Zooantropologico” seguendo basi scientifiche di carattere pedagogico, psicologico ed etologico, per entrare, anche in ambito cinofilo, nel 21° secolo, senza usufruire ancora di teorie semplicistiche come il capo branco, la dominanza, l’assertività ed il rinforzo, teorie all’avanguardia nel 1912 e, purtroppo, ancora oggi molto radicate. Pensandoci, sarebbe come se oggi in ospedale proponessero ancora i “salassi”.
Il cane possiede una mente capace di espandersi, in grado di accogliere competenze aumentando la sua propria biblioteca di immagini.
Un cane competente non ha problemi nella società, non creando, di conseguenza, problemi al proprietario.
Un proprietario consapevole è in grado di comprendere il giusto linguaggio e di muoversi in modo corretto nei confronti del proprio fedele amico.
Insieme formeranno un binomio in grado di muoversi liberamente in questa complicata società moderna.


 
 

 
     
Associazione Conoscere il Cane


Centro Educazione Cinofila